Menu

Roma. Verità e giustizia per Maguette Niang. Venerdi sit in di denuncia

837 visualizzazioni

Venerdi alle ore 16.00 in Piazza Venezia ci sarà un sit in al fianco dei parenti e degli amici di Maguette Niang per chiedere Verità e giustizia. Sono anni, e nessun può negarlo, che i lavoratori ambulanti sono il bersaglio di alcuni elementi della Polizia locale. Non servono dichiarazioni di circostanza da parte dell'amministrazione comunale. Vogliamo sapere tutta la verità e che giustizia sia fatta. Perché questo clima di degrado culturale è il tessuto in cui viene ad aggiungersi il decreto Minniti. E la caccia ai profughi alla stazione centrale di Milano ne è una ulteriore prova.  "Adesso non vi nascondete signori sciacalli, perché avete deciso di raccattare i voti sul corpo dei migranti e dei profughi" denuncia Aboubakar Soumahoro, attivista sindacale della Usb e portavoce della Coalizione Internazionale dei San Papier. “In attesa delle indagini da parte della magistratura, intendiamo sottolineare che tutto questo avviene  in un clima generale di caccia ai poveri e diversi alimentato anche dal Decreto Minniti voluto dal governo Gentiloni. Un provvedimento che criminalizza i migranti, i profughi e le povertà – continua Soumahoro – Sono mesi che i lavoratori ambulanti denunciano quello che definiscono una serie di vere rappresaglie da parte di alcuni elementi della Polizia locale. La sindaca Raggi e l'Amministrazione Roma Capitale non possono limitarsi ad una mera dichiarazione di circostanza.  A questi lavoratori mancano anche gli spazi per svolgere la propria attività. Saremo a fianco dei familiari e della sua comunità sul piano morale, legale e sociale. Soprattutto nella mobilitazione convocata dalla comunità senegalese per venerdì 5 maggio alle ore 16 a piazza Venezia, lato Campidoglio, con invito a partecipare per tutti i cittadini e le associazioni”.

Oggi pomeriggio, al Pigneto il quartiere dove abitative Nian, si è tenuta una assemblea in strada

immigrati pignetoLa Procura di Roma ha deciso di procedere per omicidio colposo contro ignoti nell'indagine legata alla morte del venditore ambulante senegalese, Nian Maguette,54 anni, avvenuta ieri a Roma dopo essere fuggito da un controllo dei vigili urbani. Diversi testimoni sono stati ascoltati per far luce sulla morte del venditore. Ma per accertare le cause della morte dell'ambulante, fanno sapere dalla Procura, sarà effettuata l'autopsia. 

Sulla morte di Maguette Nianga, in questo speciale di Radio Città Aperta, insieme al giornalista Mario Di Vito e ad Aboubakar Sumahoro, la cronaca dei fatti e l’analisi politica su quanto accaduto ieri a Roma:

ascolta lo speciale di Radiocittaperta.it

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *