Menu

Roma. Tor Bella Monaca resiste, al degrado delle periferie e ai fascisti

3371 visualizzazioni

Riuscito il presidio popolare e antifascista di oggi a Tor Bella Monaca. I fascisti di Forza Nuova avevano annunciato una marcia per la “casa agli italiani” nel popolare quartiere della periferia est. La marcia avrebbe dovuto sfilare proprio in via dell’Archeologia dove c’è la sede dell’Asia-Usb da anni presente e attiva nel quartiere. Il tam tam ha fatto confluire davanti alla sede gli abitanti del quartiere e attivisti da tutto il quadrante. La marcia dei fascisti non c’è stata. E’ stata rinviata a martedi prossimo, 11 luglio.

Il presidio, così come avvenuto la settimana scorsa a Tiburtino III contro la minacciata marcia dei fascisti di Casa Pound,  è diventato così una assemblea popolare all’aperto che ha messo in fila i problemi irrisolti di un quartiere e di una quadrante a fortissimo disagio sociale e che non intende in alcun modo permettere ai fascisti di strumentalizzarlo, magari scatenando divisioni e guerre tra poveri quando è invece l’unione intorno ai medesimi obiettivi – casa, lavoro, servizi, riscatto e dignità delle periferie – a rendere possibile e necessarie le soluzioni che la gente richiede.

vedi il video di alcuni interventi: Asia-Usb Tor Bella Monaca  –  Carovana delle Periferie

Il presidio si è riconvocato per martedi prossimo sempre in via dell’Archeologia. E’ l’unione popolare e non la divisione razziale a rendere forti le battaglie di tutti.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *