Menu

Bologna 5 luglio: col popolo greco, contro Troika e Unione Europea

Bologna, Domenica 5 luglio, Piazza S. Francesco – dalle 20:30

Presidio di solidarietà in attesa del risultato referendario.

Il referendum a cui il popolo greco è chiamato questa domenica 5 luglio sarà, nei fatti, una grande prova di democrazia.

Una democrazia oggetto di attacco feroce da parte delle istituzioni europee che nell’ultimo decennio hanno imposto e stanno imponendo ai nostri Paesi misure d’austerità pesantissime, attraverso le “riforme” del mercato del lavoro, la distruzione del welfare e la privatizzazione di sempre maggiori pezzi del sistema pubblico, con i risultati disastrosi che vediamo giorno per giorno.

Le trattative greche ci dimostrano ora palesemente che l’Unione Europea non è altro che la casa comune dei poteri finanziari, delle banche e delle classi dominanti, le stesse che hanno progettato, costruito e alimentato il progetto europeo, e che nella crisi di oggi non sono disposte a tollerare l’opposizione delle classi popolari. 

Nonostante le ambiguità con cui Syriza ed il governo greco hanno condotto le trattative e sono giunti alla sua convocazione, questo referendum in Grecia è un elemento di crisi di questa UE, le stesse reazioni della Troika e dei capi di stato, a partire da Renzi, mettono il luce la sua voracità la sua natura antidemocratica.

Il popolo greco oggi si è ripreso il diritto di esprimere la propria volontà, se accettare le pesanti misure di austerità, o se lottare con piu forza contro di esse, immaginando anche alternative diverse da quelle imposte dall UE.

Esprimiamo la massima solidarità al popolo greco, e sosteniamo con forza il nostro NO, OXI, NEIN, NEU.. che a fianco di quello che esprimerà Domenica il popolo greco faccia sentire alla Troika che i tempi del ricatto possono finire.

Se dovesse vincere il SI le politiche di austerità pioveranno nuovamente come acciaio sulle nostre teste, ma sappiamo anche che questo referendum ha mostrato una volta per tutte che la macchina da guerra di questa Unione Europea non è riformabile, e che può essere spaventata, aggredita e quindi anche superata.

OXI! a fianco del popolo greco!

Rete dei Comunisti

Hobo-Laboratorio dei saperi comuni

Campagna Noi Restiamo

Partito Comunista dei Lavoratori

Ross@, movimento anticapitalista

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI CORRELATI