Menu

Libia. Arsenali di missili svuotati

128 visualizzazioni

Una grande quantità di missili terra-aria di fabbricazione russa è sparita da un grande deposito di armi di Tripoli. Lo riferisce la Cnn, precisando che si tratta di missili a spalla Grinch SA-24, conosciuti anche come Igla-S, l’equivalente degli Stinger americani.

Un team della Cnn e di Human Rights Watch (Hrw) ha trovato decine di di casse vuote, insieme con inventari e liste di carico che identificano il contenuto come missili Igla-S. Questi missili russi sono ideati per colpire aerei, elicotteri, droni e missili da crociera. Possono abbattere un aereo in volo fino a una quota di oltre 3.300 metri. Testimoni hanno detto a Human Rights Watch che combattenti riconducibili al Consiglio nazionale di transizione (Cnt) e altri hanno saccheggiato il deposito, situato nella parte sudorientale della capitale, vicino a una base della 32/a brigata, una unità speciale comandata da Khamis, uno dei figli di Muammar Gheddafi.Nel magazzino sono state anche trovate casse vuote di proiettili di artiglieria e di un altro tipo di missile terra-aria, lo SA-7.

Peter Bouckaert, direttore delle emergenza per Hrw, ha detto alla Cnn di aver visto gli stessi saccheggi in depositi di armi in altre località della Libia: «In ogni città – ha affermato – la prima cosa che sparisce sono i missili terra-aria», che possono valere molte migliaia di dollari sul mercato nero. «In tutta la Libia questi missili erano circa 20 mila – ha aggiunto Bouckaert – E ho visto auto che ne erano cariche. Potrebbero trasformare tutto in Nord Africa in una una no-fly zone».

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *