Menu

Grecia. Indagato per corruzione, ex ministro si suicida

240 visualizzazioni

Leonidas Tzanis, 57 anni, ex sottosegretario agli Interni del partito socialista greco Pasok nel governo di Costas Simitis, si é tolto la vita nella sua abitazione di Volos, nella Grecia centrale, dopo che era stato messo sotto inchiesta dalla Guardia Finanza ellenica (Sdoe).
L’uomo – che di professione faceva l’avvocato – é stato trovato impiccato dalla moglie nel garage di casa. Il suo nome figurava nella lista dei 36 uomini politici indagati dallo Sdoe in quanto si sarebbero arricchiti illegalmente mentre ricoprivano i loro incarichi nei passati governi. Secondo i media, si tratta del primo suicidio di un ex ministro nella storia della Grecia moderna.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *