Menu

Argentina: ex dittatore a processo per Piano Condor

551 visualizzazioni

L’ex generale Jorge Videla e diversi alti gerarchi della dittatura fascista argentina (1976-1983) saranno chiamati a rispondere, da martedì prossimo, dei crimini commessi nell’ambito del Piano Condor, adottato negli anni ’70 e ’80 dalle dittature sudamericane con la supervisione degli Stati Uniti per eliminare fisicamente migliaia di oppositori ai diversi regimi.
“Tra le 25 persone accusate di complicità nel Piano Condor figurano Jorge Videla, Reynaldo Bignone e Luciano Benjamin Menendez. Il processo inizierà il 5 marzo”, ha annunciato il Centro di informazioni giudiziarie sul suo sito web. Il processo punterà a stabilire le responsabilità legate alla collaborazione con le dittature di Cile, Bolivia, Uruguay, Perù, Paraguay in centinaia di casi di arresti, tortura e sparizioni.
Videla, che ora ha 87 anni, ha già subito due condanne, una all’ergastolo e un’altra a 50 anni di carcere, mentre Bignore, ultimo dittatore prima del ritorno a un regime formalmente democratico, è già stato condannato all’ergastolo, a 25 e a 15 anni di carcere, in tutti i casi per gravi violazioni dei diritti umani.
Per il processo sul Piano Condor, l’Argentina ha chiesto, invano, l’estradizione dell’ex dittatore peruviano Francisco Morales Bermudez (1975-80). Nel marzo 2011, una corte argentina ha condannato all’ergastolo l’ex generale Eduardo Cabanillas per aver guidato Automotores Orletti, un centro clandestino di detenzione e tortura creato a Buenos Aires nell’ambito del Piano Condor, dove, secondo le organizzazioni di tutela dei diritti dell’uomo, vennero tenuti prigionieri oltre un centinaio di oppositori di tutto il sudamerica.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *