Menu

Acerra. Protestano i lavoratori Montefibre

363 visualizzazioni

Un folto gruppo di lavoratori dell’ex Montefibre di Acerra (Napoli) sta protestando davanti ai cancelli del polo industriale chimico per i continui ritardi del pagamento della cassa integrazione, e per il mancato avvio degli stabilimenti che garantirebbe prospettive occupazionali future. I manifestanti, circa un centinaio, stanno bloccando l’ingresso ai mezzi con le merci dirette all’unico stabilimento in funzione, la Friel, che produce energia elettrica. «In ballo – spiegano fonti sindacali – c’è il futuro di circa 500 famiglie che, una volta terminata la Cig, non sapranno come fare. A novembre abbiamo firmato con la Fidion, una delle aziende coinvolte nel progetto, la cassa integrazione in deroga per un altro anno, e a gennaio abbiamo apposto la firma per la richiesta di cig per la Simpe e la Ngp. Ma per queste ultime si attende l’autorizzazione di Provincia e Regione. E dal prossimo anno, se non si avviano gli impianti, saremo tutti senza lavoro, dopo otto anni di continui progetti e cig, e investimenti istituzionali di circa 150 milioni di euro». I lavoratori chiedono garanzie per il futuro e la messa in moto degli impianti.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *