Menu

Roma. Martedi mobilitazione alla Sapienza contro il numero chiuso a chimica

367 visualizzazioni

Martedi 25 febbraio il Consiglio di Dipartimento di Chimica voterà il numero programmato per i corsi di laurea in chimica, chimica industriale e tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali.

Già da un anno noi studenti abbiamo esposto le nostre perplessità e la nostra contrarietà all’introduzione del numero chiuso perchè, oltre alla negazione del diritto alla studio per tutti, porterà alla minaccia di chiusura di alcuni corsi di laurea.

Il 13 gennaio il corpo docenti voleva approvare il provvedimento ignorando la nostra opposizione e abbiamo quindi deciso di occupare i due edifici del dipartimento per far slittare la votazione. Abbiamo ottenuto così la nomina di una commissione straordinaria paritetica che presentasse delle alternative, nonostante ci era stato detto fino a quel momento che fosse una cosa impossibile.

Nonostante il nostro intenso lavoro, si va verso una discussione in consiglio che sarà solo una farsa, in quanto i docenti si dichiarano “costretti” ad accettare il numero programmato nonostante le nostre valide alternative. Parte di noi parteciperà al consiglio per esporre il lavoro fatto in questi mesi.

Soprattutto vogliamo che questa decisione non sia presa con leggerezza e nel silenzio più assoluto. Per questo ci mobiliteremo durante la giornata, per manifestare, per l’ennesima volta, il nostro dissenso.

                                 Convochiamo quindi per martedi 25 febbraio dalle 14.30 un

PRESIDIO AL PIAZZALE DEL VECCHIO EDIFICIO DI CHIMICA per contestare la decisione 

PER UN’UNIVERSITÁ LIBERA E ACCESSIBILE A TUTTI 

“…Verremo ancora alle vostre porte e grideremo ancora più forte!”

 

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *