Menu

Bologna. Il Pd “rivendica” i divieti di dimora per Piazza Verdi

264 visualizzazioni

Se c’era qualche incertezza – minima – su chi fossero i mandanti politici dei “divieti di dimora” disposti nel confronti di 12 attivisti nella città di Bologna, ora è dissolta per tutti.

“Il disagio sociale e la lotta politica non possono giustificare in nessun modo la violenza e l’illegalità”. Il segretario del Pd di Bologna, Raffaele Donini, commenta così i 15 avvisi di divieto di dimora spediti ieri dalla procura ad altrettanti protagonisti dei tafferugli in piazza Verdi.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *