Menu

Napoli. Nuovo giro di mobilitazioni contro lo “sblocca Italia”

326 visualizzazioni

A distanza di un mese dall’importante mobilitazione a Bagnoli, il 7 DIcembre alle ore 10:00 all’Ex-Asilo Filangieri prima assemblea e tavolo di discussione delle realtà del centro-sud mobilitate contro lo Sblocca-Italia.

In questi mesi ed ultime settimane in molti territori si sono sviluppate mobilitazioni e iniziative contro il decreto Sblocca-Italia. Dal determinato e partecipatissimo corteo di Bagnoli del 7 Novembre, alle numerose mobilitazioni a Potenza, Irpinia, Cosenza passando per le diverse iniziative sui vari territori, è evidente come si stia sviluppando in maniera interessante un movimento ampio contro questo disegno criminale.

Il decreto legge 133/2014 infatti è un violento attacco alle procedure democratiche per il governo del territorio ed al patrimonio urbanistico ed ambientale del nostro paese. Inserendosi nel solco della peggiore destra neoliberista, il governo Renzi avvia lo smantellamento delle norme che presiedono alla tutela del territorio, considerate un ostacolo al dispiegamento degli interessi del partito del cemento, dai costruttori alla finanza speculativa.

L’articolato del decreto è una raffica di misure per la svendita del patrimonio immobiliare pubblico, la deregolamentazione degli interventi edilizi, il rilancio indiscriminato delle ‘grandi opere’, l’incentivazione degli strumenti finanziari a servizio della speculazione immobiliare, la promozione degli impianti per l’incenerimento dei rifiuti, l’agevolazione delle trivellazioni per la ricerca e l’estrazione di idrocarburi, lo proliferazione di gasdotti e gassificatori.

Ma è soprattutto un attacco ai movimenti popolari ed ai comitati di base, sui quali il dogmatismo neoliberista vuole ribaltare le proprie responsabilità per la crisi economica e sociale. Col pretesto di superare i veti del ‘fondamentalismo ambientalista’ che bloccherebbe il paese, si vuole stroncare ogni critica di massa a questo pernicioso modello di sviluppo, ogni resistenza popolare alle politiche liberiste.

E’ per questo motivo che il coordinamento campano contro lo Sblocca – Italia, riunitosi in questi giorni dopo la mobilitazione a Bagnoli e avendo già contattato alcune di queste esperienze in primo luogo nel centro-sud, in queste settimane ha reputato urgente la necessità di un confronto e coordinamento di queste realtà di lotta territoriali. La prospettiva è quella di costruire una campagna unitaria e nazionale contro lo Sblocca-Italia che veda anche nei prossimi mesi la costruzione di una una assemblea ed una mobilitazione nazionale sui vari territori contro lo Sblocca-Italia, che è inserito organicamente nella logica politica che ispira tutte le controriforme del governo Renzi sul lavoro, la scuola, la casa, il governo del territorio, i servizi locali: dal Jobs act alla Buona scuola, dalla legge Lupi sull’urbanistica al Piano casa.

Per tale motivo proponiamo di incontrarci per il giorno 7 Dicembre alle ore 10:00 a Napoli (Ex-Asilo Filangieri)

Chiediamo a tutte le realtà ed interessati a comunicarci la propria adesione o partecipazione.

Coordinamento Campano contro lo Sblocca-Italia

EVENTO FB
https://www.facebook.com/events/383585471809504/?notif_t=plan_user_joined

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *