Menu

Bruxelles. Scontri nel centro per la vittoria del Marocco ai mondiali

386 visualizzazioni

Il concetramento dei sostenitori che sabato sera festeggiavano la qualificazione del Marocco per la Coppa del Mondo 2018,  ha innescato dei durissimi scontri sabato sera nel centro di Bruxelles. La polizia antisommossa ha utilizzato anche i cannoni d’acqua per controllare una folla di circa 300 persone.

I video che circolavano sui social network hanno mostrato la polizia che impediva l’accesso ad alcune strade per i tifosi marocchini. Gli scontri però non sono avvenuti nelle turbolente banlieue di Bruxelles ma nella zona centrale intorno alla Borsa di Bruxelles, luogo tradizionale per festeggiamenti sportivi. La comunità marocchina è la più numerosa in Belgio e i giovani di origine maghrebina si sono scontrati spesso con la gendarmeria ma soprattutto nei quartieri periferici e i paesi dell’hinterland di Bruxelles. Sabato sera dopo i primi tafferugli era sembrato che la situazione fosse tornata calma ma nella notte la situazione è degenerata di nuovo. Diversi veicoli sono stati bruciati e sono andate in frantumi diverse vetrine nella zona del lungo Boulevard Lemonnier. Secondo i primi dati ci sarebbero 23 feriti di cui 22 agenti di polizia

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *