Menu

Roma. Iniziative alla Piramide occupata. Domani corteo al Campidoglio

455 visualizzazioni

Dalla Piramide Cestia occupata ieri mattina, continua la mobilitazione dei movimenti di lotta per la casa verso il corteo di domani pomeriggio. Oggi dalle 15 e 30 sono previsti teatro, giocoleria, clown e bolle di sapone; alle 17 e 30 merenda resistente; alle 18 e 30 apericena; alle 19 e 30 proiezione di “Degage si barrica”; a seguire musica live & dj set
Domani l’appuntamento è alle 15.00 per il corteo cittadino che partirà proprio dalla Piramide occupata e raggiungerà il Campidoglio dove è stato convocato il consiglio comunale.

Da ieri mattina i movimenti per il diritto all’abitare sono tornati nel centro di Roma, occupando l’impalcatura della piramide Cestia in zona Ostiense, srotolando striscioni contro la criminalizzazione delle lotte sociali che non possono essere trattate in termini di ordine pubblico: un messaggio chiaro che si è voluto indirizzare in primis all’amministrazione Marino, dopo che il 13 febbraio, una grande operazione di polizia ha colpito con severe misure restrittive un totale di 17 persone, nonostante nella giornata di ieri il Gip si è espresso per ridurre alcune misure restrittive-da domiciliari a firme- e che vede attualmente 5 persone ai domiciliari e 12 con l’obbligo di firma.

Oltre alle persone salite sull’impalcatura, ai piedi della Piramide occupata si sono riunite in presidio un centinaio di persone, nello stesso luogo in cui alle 17 si svolgerà un’assemblea pubblica verso la manifestazione del 27 Febbraio. Per quella data infatti un corteo attraverserà le strade di Roma verso il Campidoglio, per chiedere che la Giunta cittadina prenda decisioni concrete per affrontare l’emergenza abitativa e per chiedere la libertà di tutte e tutti.

L’iniziativa alla Piramide (fino a poco tempo luogo di concentramento dei Forconi littori e dei fascisti di Casa Pound) ha voluto quindi non solo spezzare il silenzio improvvisamente calato sulla tematica dell’emergenza abitativa, ma contrastare con forza il clima pesante che si è venuto a creare nell’ambito della lotta della casa, sopratutto nella capitale.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *