Menu

Roma. Assolte lavoratrici di asili e scuole che protestarono contro Alemanno

313 visualizzazioni

Si è concluso ieri mattina presso il Tribunale di Roma il processo contro 9 persone tra rappresentanti sindacali e lavoratrici di nidi e scuole dell’infanzia, che il 31.5.2010, mentre era in corso una trattativa sindacale e con la contestuale proclamazione di una giornata di sciopero indetta dalla USB, protestarono vivacemente contro i rappresentanti dell’amministrazione e dei sindacati complici.
Successivamente 9 di queste persone sono state accusate di aver avuto comportamenti violenti nei riguardi delle forze dell’ordine e per questo rinviate a giudizio con il chiaro proposito, a nostro parere, di indebolire le proteste di questo settore lavorativo e di intimidire coloro che non accettano supinamente le prepotenze dell’amministrazione comunale.
Grazie anche all’ottima difesa dell’avvocato Giuseppe Mattina, il giudice, senza neanche ascoltare i testimoni a favore, ha assolto tutti gli imputati con formula piena per non aver commesso i reati loro ascritti.
Si chiude così un capitolo odioso delle modalità repressive messe in atto dagli amministratori di allora e che non vorremmo vedersi ripetere.
USB ringrazia le lavoratrici che con il loro sostegno, la loro fiducia e la determinazione a difendere nidi e scuole pubbliche hanno continuato in questi anni e continueranno in quelli a venire ad esigere il massimo rispetto per la difesa dei loro diritti e di quelli dei bambini che educano ed istruiscono.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *