Menu

Aldo Milani scarcerato ma sottoposto a misure restrittive

4475 visualizzazioni

Il Gip di Modena Eleonora De Marco, ha convalidato gli arresti per Aldo Milani (coordinatore del Si Cobas) e per il consulente del lavoro Danilo Piccinini indagati per concorso in estorsione. Ma gli arresti si sono trasformati in obbligo di dimora nel comune di residenza, in Lombardia, per Aldo Milani e domiciliari per Danilo Piccinini. Aldo Milani è uscito dal carcere di Modena che da giovedi sera è stato presidiato dai lavoratori e dagli attivisti del Si Cobas in solidarietà con Milano.

La Procura, con il Pm Claudia Natalini, aveva chiesto per entrambi i domiciliari ma il giudice, almeno per Aldo Milani ha deciso diversamente.Ora si attende (ci sono cinque giorni di tempo) la decisione del giudice sulla scarcerazione o la convalida dell’arresto di Aldo Milani. Rispetto alla campagna di linciaggio mediatico scatenata nella giornata di ieri, appare evidente che l'impianto accusatorio cominci a fare acqua in più punti. In compenso questa operazione dà chiaramente il senso del cambiamento di clima nelle relazioni sindacali. L'aumento delle tensioni e dei conflitti sociali preoccupa in modo sempre più crescente i padroni e gli apparati statali funzionali a tutelarne gli interessi. Cercare di screditare i sindacati agli occhi dei lavoratori e della società non sarà più un episodio ma un progetto ben preciso.

Il momento in cui Aldo Milani esce dal carcere circondato e festeggiato dai lavoratori

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *