Menu

USB-Vigili del fuoco: “siamo contrari al vertice imperialista di Taormina”

693 visualizzazioni

Il governo Gentiloni non risparmia neanche i Vigili del fuoco nei preparativi in corso per il "festino" imperialista che, il 26/27 maggio , si terrà a Taormina: "In base all’accordo stipulato tra il Commissario Straordinario per il G7 presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ed il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, Soccorso Pubblico e Difesa Civile, sono stati avviati gli interventi per la realizzazione delle opere provvisionali di messa in sicurezza del Teatro Antico di Taormina. I lavori, coordinati dalla Direzione Regionale VVF per la Sicilia e che prevedono uno schieramento di circa 30 unità del NIS (Nucleo Interventi Speciali) provenienti dai Comandi della regione, saranno finalizzati anche al ripristino ed adeguamento di parte degli impianti asserviti al Teatro".

Costantino Saporito, coordinatore nazionale dell'USB-VVF…
vvf 2"I colleghi – commenta amaramente Costantino Saporito, coordinatore nazionale dell'USB-VVF – stanno svolgendo un servizio di che nulla ha a che fare con la loro qualifica. Stanno ripulendo aree che gli enti locali dovevano già bonificare da tempo. Cosa significa, " opere provvisionali di messa in sicurezza del Teatro Antico di Taormina"? Considerato che non c'è stato un evento sismico? Perché il teatro non era sicuro? … Premesso che da anni attendiamo il rinnovo del contratto nazionale e la stabilizzazione dei precari, a Taormina le unità impiegate lavorano in orario di straordinario…7 euro l'ora. E per poche ore al giorno. Non entro nel merito alla scelta dei colleghi, ma è chiaro, che questi 7 euro sono il chiaro esempio dei tempi che stiamo vivendo. Comuque, noi Vigili del fuoco, aderenti all'USB, sia ben chiaro a tutti, siamo contrari al vertice imperialista denominato G7 ,che si svolgerà a Taormina. Il 25 marzo siamo stati a Roma, alla manifestazione indetta dalla piattaforma EUROSTOP, per dire NO EU, NO EURO, NO NATO. I VVF non siamo un corpo militare e non vogliamo essere militarizzati. Non vogliamo essere utilizzati come arieti per gli sgombri delle case occupate e per gli sfratti. Vogliamo essere quello che dovremmo essere: un corpo civile per il soccorso ai cittadini e per la sicurezza del territorio!".

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *