Menu

Sanzioni contro i tassisti per gli scioperi di febbraio

640 visualizzazioni

L'Autorità di Garanzia  sugli scioperi, dopo le agitazioni dei tassisti ritenute "illegittime" nei giorni dal 15 al 21 febbraio scorso nelle città di Roma, Bologna, Cagliari, Firenze, Genova, Milano, Napoli e Torino, ha chiesto ai Sindaci delle diverse città coinvolte i nominativi dei tassisti che, non avendo svolto l'ordinario turno di servizio, si sarebbero illegittimamente astenuti dalle prestazioni lavorative, al fine di poter eventualmente adottare le relative sanzioni. In quei giorni la protesta degli operatori dei taxi si era concentrata ed estesa dopo la votazione di un emendamento – quello della parlamentare del Pd Lanzillotta – contenuto nel Decreto Milleproroghe che deregolamenta il settore.

L'Autorità, inoltre, – si legge in una nota diffusa oggi dall'Ansa – al termine del procedimento istruttorio e delle audizioni effettuate con le parti, ha ritenuto che la responsabilità dei comportamenti posti in essere non fosse ascrivibile ad organizzazioni sindacali o associazioni di categoria ma ai singoli lavoratori alla guida del taxi. Il testo della deliberazione dell'Autorità è consultabile sul sito web dell'Autorità (www.cgsse.it).

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *