Menu

Roma. Incidenti sul lavoro al Teatro dell’Opera. Stop esternalizzazioni

113 visualizzazioni

L’incidente accaduto venerdì scorso al Teatro dell’Opera di Roma, è il prodotto della mancata riassunzione di buona parte del personale a tempo determinato e il montaggio di una scenografia elefantiaca che forse  non è adatta al palcoscenico di un teatro tradizionale – denuncia l’USB. Ci chiediamo perché in tempi di crisi globale non si costruiscano scenografie più leggere, nei laboratori interni al Teatro dell’Opera, di sicuro effetto e con risparmio di notevoli risorse. Da tempo l’Unione Sindacale di Base denuncia presso tutte le sedi istituzionali il ricorso continuo all’esternalizzazione della costruzione delle scenografie, quando si potrebbero realizzare impiegando il personale interno già altamente qualificato, con costi decisamente più contenuti e mantenendo i livelli occupazionali. Speriamo tutti che, la tragedia sfiorata, finalmente metta la parola fine alle esternalizzazioni e agli appalti, si ricominci a lavorare nei laboratori interni con l’impiego del personale precario ad oggi in grave difficoltà a causa dell’interruzione del contratto di lavoro e che si accertino le responsabilità per il fatto accaduto – conclude l’ Unione Sindacale di Base. 

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *