Menu

Il movimento No Debito rilancia l’iniziativa

206 visualizzazioni

 

La riunione del Comitato Nazionale No Debito è servita per fare un bilancio della manifestazione nazionale del 31 marzo a Milano, convocata dalla coalizione “Occupiamo Piazza Affari”, definire i temi della discussione del prossimo seminario a No Debito Firenze del prossimo 28 aprile e discutere le prossime iniziative.
La valutazione sulla manifestazione di Milano è stata largamente positiva sulla riuscita, sia per la partecipazione e per la capacità di coinvolgimento di movimenti, forze, sindacati non aderenti al Comitato No Debito, sia per la credibilità raccolta dall’obiettivo e dai contenuti della manifestazione stessa dopo il fallimento della manifestazione del 15 ottobre che ha condizionato per molti mesi la convocazione e la riuscita delle mobilitazioni di massa dentro e contro la crisi. “Occupyamo Piazza Affari” ha rappresentato un’esperienza ampia di alleanza e convergenza che accompagnerà la azione del No Debito anche in futuro.
Sulla base della indipendenza politica da centrodestra e centrosinistra, di rottura da ogni subordinazione al vincolo europeo, di una dichiarata opposizione al governo Monti e dei cinque punti di programma condivisi sin dalla sua prima assemblea nazionale del 1° Ottobre, il Comitato No Debito ha saputo mettere in campo un percorso unitario che si ritiene di estrema importanza.
Il Comitato No Debito conferma l’appuntamento seminariale di sabato 28 aprile a Firenze, dalle 9,30 alle 15,30 al Dopolavoro Ferroviario, via Alamanni (lato stazione Santa Maria Novella) per discutere nel merito della proposta di strutturazione del Comitato.
La partecipazione dei comitati locali No Debito viene ritenuta decisiva per decidere la strutturazione del movimento No Debito nelle varie realtà e a livello nazionale. Viene rinnovato l’invito a tutti i comitati locali di fare ogni sforzo per assicurare la partecipazione di propri rappresentanti con contributi corrispondenti alle elaborazioni unitarie e condivise dei comitati locali.
Il seminario di Firenze dovrà anche prendere in esame le prossime iniziative in cantiere, tra le quali una manifestazione nazionale nel Meridione, dopo quella di Milano, così come deciso nella assemblea nazionale del 17 dicembre a Roma.
Nella stessa sede si valuteranno altre proposte di campagne e iniziative.
Per quanto attiene alla discussione sul programma del No Debito e il suo approfondimento anche attraverso il confronto con altri soggetti ed esperti, il seminario di Firenze dovrà decidere la data di una prossima conferenza programmatica.
Alla luce della riuscita manifestazione di Milano rinnoviamo l’invito alla partecipazione al seminario di Firenze del 28 aprile per poter dare continuità e stabilità ad un progetto che ha dimostrato capacità unitaria e di iniziativa in una fase di grande dispersione delle forze.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *