Menu

Priebke festeggia, sfilza di provocazioni fasciste

Per festeggiare il boia delle Fosse Ardeatine i fascisti hanno riempito Roma di striscioni e scritte inneggianti al capitano delle SS. Tensione sotto l’abitazione dove il criminale nazista è (quasi) agli arresti domiciliari.

‘Auguri Priebke” e una svastica. E’ la scritta che alcuni estremisti di destra hanno tracciato durante la notte sui muri della sede nazionale dell’Anpi a Roma. “Il solito vile atto – si legge in un comunicato della Segreteria nazionale dell’Associazione – di chi ancora non cede di fronte all’unica e sacrosanta verità della storia: il nazismo e il fascismo furono esclusivamente regimi sanguinari che hanno portato l’orrore della guerra e dell’odio razziale in tutta Europa e oltre”.

Ma non è l’unica insopportabile provocazione che sta caratterizzando oggi il compimento del centesimo compleanno del boia delle Fosse Ardeatine.

Già nei giorni scorsi, su internet, erano comparsi vari post di celebrazione del centenario di Priebke, e addirittura dei video su youtube in diverse lingue che ne celebravano ‘le eroiche gesta’. Ma stamattina vari striscioni sono comparsi in diverse zone della capitale per rendere onore al criminale di guerra. Uno anche vicino a casa di Priebke nel quartiere Aurelio, che oltre agli auguri riportava anche l’invettiva “Dio stramaledica i tuoi accusatori”. Il tutto firmato dalla sigla fascista ‘Comunità militante Tiburtina’, così come un altro striscione con la scritta “Pacifici arrivaci tu a 100 anni”, esposto a piazza Augusto Imperatore, in segno di minaccia contro un noto esponente della comunità ebraica romana. Sulla serranda del circolo del PD di Piazza Verbano, sempre nella capitale, è invece comparsa la scritta, realizzata con vernice spray nera,”Priebke eroe”, accompagnata da una svastica.

Forti momenti di tensione si sono registrati a Roma nei pressi dell’abitazione in via Cardinal Sanfelice, dove Erich Priebke sta teoricamente scontando una condanna all’ergastolo in regime di arresti domiciliari, quando il nipote dell’ex capitano delle SS naziste si é presentato con una bottiglia di champagne per festeggiare i 100 anni del parente. Un gruppo di persone, che da qualche tempo inscenavano un sit in sotto l’abitazione per protestare contro l’organizzazione di un evento legato alla celebrazione del criminale nazista, hanno fortemente contestato il nipote dell’ex capitano delle Ss, nei confronti dei quali in molti hanno gridato ‘assassino’ dopo che aveva provato a colpire una signora presente al sit in. Dopo l’iniziale parapiglia la polizia, che presidiava la zona in forze, ha costretto il giovane a salire su un’autopattuglia e lo ha allontanato.

Momenti di tensione si sono registrati anche all’arrivo dell’avvocato romano Paolo Giachini, proprietario dell’appartamento dove vive Priebke. Alcuni dei dimostranti – per lo più appartenenti alla Comunità Ebraica di Roma – hanno esposto una bandiera di Israele (!) e uno striscione con scritti i nomi dei 335 martiri delle Fosse Ardeatine e la frase: ‘Questi i nomi delle 335 vittime delle Fosse Ardeatine. Di loro solo 75 erano ebrei. Italiani dove siete?’ Intanto il criminale festeggia alla faccia di tutti noi’.

“Brinderò da solo ai 100 anni di Priebke non fosse altro perché un paese che non permette di fare quello che non è reato é nazista”. La provocazione, a mezzo twitter, è stata questa volta dell’avvocato Carlo Taormina, che difese 20 anni fa l’ex ufficiale delle SS poi condannato all’ergastolo per l’eccidio di 335 ebrei e antifascisti alle Fosse Ardeatine. Qualche giorno Taormina fa aveva detto che avrebbe partecipato alla festa per il centenario del militare tedesco, specificando che tra gli invitati ci sarebbero stati anche sacerdoti, come accaduto per il party organizzato per i 90 anni del criminale. Un nazista non pentito che mai ha proferito una parola di pentimento per ciò di cui è responsabile, che mai ha espresso un’espressione di comprensione per le vittime o le loro famiglie, sempre fedele a se stesso e all’ideologia che ha sempre servito e perseguito.

Leggi anche: http://www.contropiano.org/archivio-news/documenti/item/18170-erich-priebke-il-boia-centenario-a-spasso-per-roma

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *