Menu

Lecce. Mobilitazione antifascista contro festa di Casa Pound. Scontri nel centro della città

1284 visualizzazioni

La festa di Casa Pound in provincia di Lecce ha innescato prevedibili tensioni. Ieri sera nel centro storico del capoluogo salentino si sono verificati scontri tra gruppi di antifascisti e i neofascisti.
I primi scontri si sono verificati in via Acaya e sono proseguiti poi nella centralissima piazza di Sant’Oronzo dove sono giunte numerose volanti della polizia. Il Corriere del Mezzogiorno riferisce che qualche ora prima degli scontri nel centro della città, poliziotti della Digos e delle Volanti erano intervenuti per presidiare, dopo una “soffiata” che dava per imminente l’arrivo di una “trentina di anarchici” (i famigerati anarchici leccesi delle veline che sono circolate spesso in occasione di manifestazioni a Roma), la casa del consigliere regionale di Forza Italia Saverio Congedo, invitato a partecipare oggi pomeriggio alla festa nazionale di Casa Pound alla quale è stata annunciata anche la partecipazione del nazileghista Borghezio.
La festa dell’organizzazione capitanata da Iannone, dal titolo “Direzione rivoluzione 2014”, durerà fino a domenica e si sta svolgendo in una struttura ricettiva di Surbo, comune industriale alle porte di Lecce, di cui non è stato reso noto l’indirizzo ‘per motivi di sicurezza’. Cioè per evitare le contestazioni da parte delle organizzazioni antifasciste.
Per domani gli antifascisti salentini hanno comunque convocato una manifestazione con concentramento in Porta Napoli, al margine del centro storico della città.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *