Menu

Roma. La manifestazione a Torre Maura

I fascisti come al solito partono facendo i gradassi e poi un ragazzo di 15 anni, che ha il merito di voler ragionare, comincia un confronto con loro.

Accade una cosa che raramente viene mostrata in televisione: il loro pensiero. Si perché più ragionano e più non sanno come uscirne vincenti. Al punto che interviene un signore che con la scusa di essere un vecchio abitante di quella zona, intende dare una “lezione di vita” a quel ragazzo raccontandogli la sua.

Ma mentre racconta appare sempre più evidente, fino ad ammetterlo inconsapevolmente, che le condizioni della sua famiglia poco hanno a che fare con i Rom in quel quartiere.

👉Militante di 52 anni: Perché mia figlia ha 13 anni e la lascio a casa da sola dalle due di notte e mia moglie esce alle 4 e mezza di mattina perché lavora sull’Ardeatina ad una clinica. Attacca alle 8 ma deve uscire alle 4 e mezza di mattina perché il comune di Roma qua dentro a Torre Maura non ci da nessun servizio.

👉Ragazzo di 15: E’ colpa dei Rom?

👉Militante di 52 anni: E’ colpa dei Rom?

Fine
.

Poi è partito un corteo.

Le foto sono di Patrizia Cortellessa


- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *