Menu

Una sanità che ci è privata: come cambia il Servizio Sanitario Nazionale sotto l’attacco dei privati

975 visualizzazioni

“Se lo scorso anno abbiamo denunciato che si stavano abituando i cittadini a considerare il privato e l’intramoenia come prima scelta, ora ne abbiamo la prova: le persone sono state abituate a farlo per le prestazioni a più basso costo (ecografie, esami del sangue, etc.). Non perché non vogliano usufruire del SSN, ma perché vivono ogni giorno un assurdo: per tempi e peso dei ticket, a conti fatti, si fa prima ad andare in intramoenia o nel privato. E il SSN, in particolare sulle prestazioni meno complesse, e forse anche più “redditizie”, ha di fatto scelto di non essere la prima opzione per i cittadini.” (Tonino Aceti coordinatore del tribunale dei diritti del malato di cittadinanza attiva)

L’accesso al sistema sanitario in Italia è sempre meno equo, sempre più caro, sempre meno universalistico. Non c’è uno studio che contraddica questa tendenza.

A questo link: https://lnkd.in/dd4cwtA la versione completa in formato Pdf dell'opuscolo “Speciale Sanità” pubblicato, oggi, ad opera della Redazione di Cortocircuito.
LA SALUTE E' UN DIRITTO NON UNA MERCE!

Altro link per lìopuscolo: layoutA4_def3

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

1 Commento


  • Gianfranco Colombo

    la colpa della situazione verso la sanità privata è colpa anchevdei sindacati firmatari dei metalmeccanici,ribellarsi è un dovere.

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *