Menu

Toscana ambiente: “il Mugello devastato”

476 visualizzazioni

Tav Firenze-Bologna ecco i risultati di una grande opera “inutile” & “devastante”

Ricordando i “Rimorsi dei comuni del Mugello” https://www.facebook.com/CGavinana/posts/1129315123805354 e facendo riferimento a quanto postato il 6 ottobre 2014 sul disastro ambientale creatosi con i lavori per la direttissima https://www.facebook.com/CGavinana/photos/a.502547619815444.1073741826.502353836501489/739337746136429/?type=3&theater
Oltre al torrente Carza il Tav (Treno ad Alta Velocità) nel Mugello è responsabile della perdita dei corsi d’acqua: Diaterna, Rovigo, Veccione (il torrente di Moscheta) e Santerno a Firenzuola, Bagnone, Bagnoncino, Mandrio tra Luco e Scarperia (lato sud galleria di Firenzuola), Carlone, Cardetole tra San Piero e Vaglia (lato nord della galleria di Vaglia).

Il tutto, non solo era prevedibile ma era già stata ipotizzata con buona certezza fin dalla fase di progettazione con buona pace dei Mugellani che si sono fatti raggirare dai loro stessi amministratori locali e regionali.

ORA E SEMPRE NO TAV!

mugello,tav,firenze,bologna,falde,acqua,torrente,carza,ambiente

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *