Menu

I marines Usa “sbarcano” in una scuola siciliana

Sbarco dei Marines in una scuola elementare siciliana. Dirigenti e docenti da bocciare….

Il Ministero dell’istruzione e l’Ufficio Scolastico Regionale della Sicilia devono intervenire immediatamente per bloccare l’immane vergogna “educativa” organizzata in una scuola elementare a Santa Teresa Riva (Messina) e avviare un’ispezione contro la dirigente scolastica.

Secondo quanto pubblicato stamani dalla Gazzetta Jonica, martedi 24 maggio “i Marines della base Sigonella di Catania sbarcheranno a S.Teresa di Riva per “istruire” gli alunni delle quarte classi, dei sei plessi, della scuola primaria”. I bambini – aggiunge la testata “saranno riuniti nello spiazzo antistante la direzione didattica, con il dirigente Mariagrazia D’Amico, e dalle 10,30 in poi dialogheranno con i Marines. La cosa originale è che dovranno parlare in inglese e questo servirà molto a migliorare il loro apprendimento linguistico”.

Sempre secondo quanto riportato dalla Gazzetta Jonica, “le conversazioni tra i militari americani e gli alunni delle quarte classi elementari di S.Teresa di Riva toccheranno diversi punti di cultura generale. La dirigente scolastica Mariagrazia D’Amico ha disposto tutto alla perfezione, per la buona riuscita della manifestazione”.

 

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

3 Commenti


  • Antonia

    Vergognoso. Le autorità e il ministero devono prendere provvedimenti. Un episodio riprovevole che lascia perplessi anche sugli atteggiamenti delle famiglie.


  • Giorgio

    Vergognoso i militari americani.vadano nelle scuole loro, non non in Italia qui abbiamo bisogno di parole di Pace


  • Andrea

    Le autorità e il ministero sono favorevoli a questo ingresso dei militari a scuola.
    Non c’è nulla da chiedergli.
    Sono delle controparti che spalleggiano l’indottrinamento e il reclutamento dei giovani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.