Menu

Muore Michele Scarponi, lo ricordiamo insieme ai Gang

Pochi lo sanno, pochi se ne sono accorti. Un campione vero non se ne vanta, tifosi monotematici non ci facevano caso. La sua morte, per un incidente, mentre si allenava, sta facendo il giro di tutti media. Che ricordano naturalmente solo le sue grandi doti d'atleta e la modestia allegra con cui faceva il suo durissimo mestiere.

Qui la sua partecipazione – silenziosa, quasi casuale, senza protagonismi, un gesto d'affetto e condivisione – al video "Nel mio giardino", dei Gang, musicisti antifascisti e suoi conterranei,

Anche noi vogliamo ricordarlo, e non solo per le sue imprese sportive.

Schermata del 2017-04-22 14-52-44

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

1 Commento


  • antonio

    Bravo Marino. Sono orgoglioso di te e della tua sensibilità che non dimentica ne gli "eroi" partigiani ne gli amici come lo era Michele Scarponi che ci lasciano per un destino innamovibile e feroce che decide nonostante tutto della nostra vita senza se e senza ma.  Grazie per averlo ricordato in una canzone che sarebbe piaciuta anche a Michele.

     

    antonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.