Menu

Marche. Nuova scossa di terremoto

Una nuova scossa di 4.4 gradi abbastanza breve ma superficiale ha colpito le Marche orientali. L’epicentroè stato individuato nel mare fra Ancona, Sirolo, Numana e Porto Recanati, a 7,9 km di profondità, e per questo avvertita anche a km di distanza, lungo tutta la costa marchigiana da Fano (Pesaro Urbino) a Porto Sant’Elpidio (Fermo), e anche in alcune località dell’entroterra: Macerata e Jesi.

E’ rientrato l’allarme secondo il quale un uomo era disperso nella zona della Spiaggiola di Numana, dopo il terremoto di stamani che ha provocato un distacco di un blocco calcare dal Monte Conero. Lo ha confermato poco fa la Capitaneria di porto di Ancona, che ha in zona 30 uomini impegnati nei vari controlli. Molte le persone uscite in strada per la paura, e tante le chiamate ai vigili del fuoco e alla Protezione civile.

Una scossa si era già abbattuta nella sona il 21 luglio scorso, con livello magnitudo di 4.9 alle 3:32 di notte, anche se l’attività sismica era iniziata a giugno con scosse attorno al secondo-terzo grado della Scala Richter.

 

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa
Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.