Menu

Marano (NA). La giunta Pd privatizza l’acqua pubblica

L’ amministrazione PD di Marano ha deciso con una delibera di giunta di privatizzare l’acqua. Noi non ci stiamo!

Una scelta così importante che ricadrà inevitabilmente su tutta la cittadinanza non può essere presa a cuor leggero da un’amministrazione in bilico e che non ha neanche aperto al confronto e al dialogo con la comunità di Marano. Soprattutto se stiamo parlando di una cessione della gestione della nostra acqua per ben 30 anni!!! Un tempo incredibilmente lungo che equivale alla svendita di un bene comune!

Non si può non tenere conto, inoltre, degli oltre 27.000.000 di italiani che nel 2011 votarono un referendum a favore dell’acqua pubblica… Far finta di tutto questo è inammissibile!

Per questo chiediamo che la delibera di giunta 148 venga ritirata. Contestualmente chiediamo che si apra un tavolo di confronto con i cittadini e le cittadine per decidere tutti e tutte assieme quale sia la strada migliore da percorrere per la gestione dell’acqua Bene Comune puntando a risolvere quei problemi atavici del servizio idrico maranese, quali evasione e scarsa manutenzione delle infrastrutture.

La nostra proposta è quella di creare un ente consortile speciale che riunisca i Comuni dell’area Napoli che gestisca il servizio idrico comunale sulla scia dell’azienda pubblica ABC a Napoli. Le soluzioni ci sono! L’amministrazione avrà la volontà politica di fare gli interessi dei suoi cittadini piuttosto che dei privati?

Comitati Acqua Pubblica Area Nord e Flegrea (Marano, Quarto, Mugnano, Giugliano)

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.