Menu

Emilia Romagna. Sorpresa!! Hanno scoperto i lavoratori precari. Ed ora il salario minimo!

Quello che è stato presentato nel nuovo rapporto IRES lo viviamo ogni giorno sulla nostra pelle. Dietro ai dati scintillanti che vogliono l’#EmiliaRomagna quasi alla piena occupazione si nascondono i tanti problemi della nostra regione.
➡ Aumentano gli occupati, ma sono molto più precari, fanno lavori stagionali e mal pagati!
➡ La “locomotiva Emilia Romagna” corre, ma lo fa sul binario delle esportazioni (d’altronde, difficile vendere prodotti di lusso ai precari locali!) che rischia di diventare una linea morta con la crisi internazionale e i dazi!
➡ Diminuisce la disoccupazione, ma aumentano i giovani che emigrano!
➡ In tutte le città vanno alle stelle i prezzi delle case!
Per questo ci candidiamo a portare in queste elezioni la voce di chi lavorate dietro alle vetrine scintillanti.
🔴 Vogliamo un salario minimo di 9 euro all’ora per tutti i lavoratori del pubblico e degli appalti pubblici!
🔴 Vogliamo casa, lavoro e dignità per tutti e tutti!

#ElezioniRegionali Marta Collot #Lavoro #Casa Potere al Popolo

 

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *