Menu

Torino. La polizia carica per difendere il Fuan; tre antifascisti fermati, diversi feriti

Mobilitazione antifascista all’Università di Torino. Nel tardo pomeriggio di giovedì 13 febbraio cariche poliziesche al Campus Einaudi dell’Università, con la polizia schierata a difesa di un pugno di fascisti del Fuan, intenzionati a volantinare contro il convegno ‘Fascismo-Colonialismo-Foibe’, alla presenza di Moni Ovadia e del giornalista Stojan Spetič autore nei giorni scorsi di una durissima lettera aperta al Presidente Mattarella contro il revisionismo storico.

Un incontro  organizzato dalle sezioni ANPI “68 Martiri” Grugliasco, Anpi Nizza Lingotto, V Riunite Torino, e dal comitato Mamme in piazza per la libertà di dissenso, con l’adesione di altre sezioni ANPI: Bussoleno, Chivasso, Nichelino, Trofarello, Venaria.

Un folto gruppo di student* antifascist* ha cercato di cacciare i fascisti dall’Università, impedendo il loro volantinaggio, ma la polizia presente in forza ha caricato.

Diversi i feriti e tre i fermati.

Per l’immediato rilascio, occupato il Senato Accademico. Da Torino Anna, del Cua. Ascolta o scarica

Di seguito, il comunicato del CUA:

ATTENZIONE

Oggi il FUAN, gruppo studentesco fascista, è venuto in università con la scorta che ha blindato completamente la struttura. Numerose cariche sono state fatte sul raggruppamento di studenti* che hanno impedito a questi razzisti di distribuire i loro volantini indisturbati.

Durante la contestazione sono state arrestate 3 persone, student* di questa università.

‼️Ora stiamo andando in rettorato per fare pressioni affinché l’Università si prenda le responsabilità di questi fatti vergognosi e faccia pressioni affinché tutt* vengano rilasciat*!!”

da Radio Onda d’Urto

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *