Menu

Migliaia in piazza a Roma con il popolo kurdo

Migliaia di persone, e non era scontato, sono scese in piazza ieri a Roma per la manifestazione nazionale in solidarietà con il popolo kurdo e contro l’aggressione della Turchia nel nordest della Siria.  L’Italia è un paese che sul piano della solidarietà sociale sta dimostrando molto, ma su quello istituzionale continua a tenere dolorosamente aperto un debito verso il popolo kurdo.

Nel gennaio del 1999 l’allora governo D’Alema, dopo aver rifiutato l’asilo politico, consegnò Ocalan nelle mani degli apparati repressivi turchi. Da allora il leader del Pkk è ancora sepolto vivo nel carcere sull’isola di Imrali. Oggi l’Italia continua a vendere copiosamente armi e armamenti alla Turchia che le usa per le sue operazioni militari contro i kurdi e per il suo espansionismo.

Oggi come allora, manifestazioni come quella di ieri, in qualche modo rappresentano un riscatto di dignità per il nostro paese rispetto alla vergogna delle scelte fatte in passato e nel presente dai governi.

Le foto di Patrizia Cortellessa sulla manifestazione

 

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.