Menu

Brasile. Il Movimento dei Senza Tetto darà sostegno critico a Dilma nel secondo turno

Qui di seguito una nota del MLST (Movimento dei Lavoratori Senza Tetto) sul secondo turno delle elezioni presidenziali brasiliane del prossimo 26 ottobre.

Le elezioni presidenziali sono arrivate al secondo turno con Dilma Rousseff (PT) e Aécio Neves (PSDB).

In questo momento esiste un rischio reale di ritorno al governo federale del PSDB. Il progetto delle destre è avanzato a grandi passi nelle elezioni parlamentari e nel primo turno.

Sappiamo cosa rappresenta il PSDB. Politica neoliberista pura, stretta dei salari, attacchi ai diritti dei lavoratori e taglio degli investimenti sociali. Oltre a questo, l’inasprimento della criminalizzazione delle lotte popolari. Aécio Neves è regresso. La sua vittoria rappresenterebbe l’avanzata del conservatorismo e del settore più impopolare ed offensivo dell’elite.

Il PT ha avuto dodici anni e non ha realizzato riforme popolari in Brasile. Non c’è stata riforma urbana ed agraria, riforma fiscale progressiva, riforma del sistema finanziario, democratizzazione delle comunicazioni, e nemmeno misure di contrasto alla struttura conservatrice dello stato brasiliano. Il sistema politico e l’apparato militarizzato della sicurezza sono rimasti intatti.

Il risultato è stato, con l’esaurimento del suo progetto economico e la ripetizione di vecchie pratiche, il rafforzamento del conservatorismo e della depoliticizzazione. Questo è lo scenario che stiamo vivendo.

Così, se la vittoria del PT non significa una vittoria per i lavoratori, la vittoria di Aécio Neves significa una sconfitta dura per i lavoratori e le lotte popolari.

Pertanto, la posizione del MTST in questo secondo turno – pur senza smettere di rimarcare le nostre critiche – è quella di difendere il voto per Dilma, contro un regresso ancora maggiore.

Da parte nostra sappiamo che chiunque di loro venga eletto, otterremo le nostre conquiste solo con la mobilitazione. In entrambi i casi, il MTST sarà nelle piazze per far avanzare le rivendicazioni popolari.

Coordinamento Nazionale del MTST
13.10.2014

Dal canto suo Guilherme Boulos, coordinatore nazionale del movimento, ha dichiarato:
“Al secondo turno voterò Dilma. Non certo perché valuti i governi del PT di sinistra. Non lo sono stati (ndt. il Partido dos Trabalhadores, Partito dei Lavoratori, il partito di Lula e Dilma Rousseff, al governo da 12 anni in Brasile). Ma Aécio Neves rappresenta ilregresso conservatore. Rappresenta la ripresa di politiche di precarizzazione, di attacco alla previdenza pubblica, la privatizzazione di settori strategici e la criminalizzazione delle lotte popolari. Aécio Neves rappresenta una soluzione a destra del PT e va combattuto.”

Da: Il Resto del Carlinho – Utopia

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.