Menu

Siria: critica capo ribelli, giornalista in galera

Un giornalista siriano della regione di Aleppo é stato arrestato dalle forze ribelli perché riconosciuto “colpevole” da un tribunale locale di aver criticato l’operato di un capo milizia. Lo riferisce stamani il quotidiano panarabo al Hayat, che cita a sua volta Zaman al Wasl, un portale di notizie siriano sorto durante la rivolta anti-regime. Le fonti precisano che la corte di Daret Izza, a ovest di Aleppo, ha riconosciuto colpevole il giornalista Abdallah Murei, che scrive sul periodico Dhi Qar pubblicato nella vicina località di Atareb, di aver criticato un certo ”Abu Bakr”, indicato come comandante della brigata Ansar di Daret Izza. Il giornalista é stato condannato a 15 anni di prigione ma il tribunale di Atareb – prosegue Zaman al Wasl – ha protestato affermando che la corte di Daret Izza non è competente perché la questione é avvenuta in un territorio fuori dalla sua giurisdizione.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.