Menu

Deputati del M5S sul tetto del Parlamento a difesa della Costituzione

Questa volta non si è trattato di operai in lotta o di lavoratori licenziati. Anche il tetto era piuttosto diverso da quello di una fabbrica occupata o di un municipio. Nel pomeriggio  di oggi dodici deputati del M5S hanno occupato il tetto della Camera dei Deputati come protesta contro il Ddl per le riforme costituzionali in discussione in queste ore a Montecitorio. I dodici deputati 5 Stelle hanno esposto un grande  striscione calandolo sulla facciata di Montecitorio con su scritto : “La Costituzione è di tutti”. Nella piazza sottostante decine di sostenitori hanno applaudito l’iniziativa. I deputati del M5S sostengono che “si sta scardinando l’articolo 138 della Costituzione e non se n’è accorto neanche il presidente della Repubblica” e annunciano che rimarranno sul tetto del Parlamento a oltranza. Piccata la reazione del capogruppo del PD alla Camera: “Ancora una volta, per distrarre l’attenzione dalle loro profonde divisioni interne, i 5 stelle si esibiscono in inutili e alquanto folcloristiche proteste” ha dichiarato Roberto Speranza.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa
Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.