Menu

Novoli, nuova occupazione del movimento di lotta per la casa

Gli occupanti sono due famiglie con bambini sfrattate negli scorsi giorni. Di seguito, il comunicato del Movimento di Lotta per la Casa:

Due appartamenti sono stati occupati stamattina da altrettante famiglie sfrattate in via Castelnuovo Tedesco. Si tratta di alloggi di proprietà della Fidia, società “satellite” della Baldassini-Tognozzi-Pontello Costruzioni (Btp spa): un “pesce grossissimo” della speculazione edilizia in città attualmente accusato di bancarotta fraudolenta dalla magistratura. E’ questa la risposta all’emergenza abitativa che arriva nella giornata di sciopero generale da parte del Movimento di lotta per la casa. Un iniziativa di riappropriazione che evidenzia ancora una volta una realtà inaccettabile che ci parla di migliaia di persone senza casa (2500 sono le famiglie in attesa di casa popolare) e migliaia di case vuote (11000 gli alloggi sfitti stimati a Firenze). Ancora una volta l’occupazione ha rappresentato l’unica alternativa alla strada per alcune delle tantissime famiglie in emergenza abitativa letteralmente abbandonate dalle istituzioni.

Da alcuni mesi in via Castelnuovo Tedesco alcune decine di inquilini stanno conducendo una battaglia dal basso contro la truffa dei cosiddetti “affitti calmierati”, introdotti dal Comune di Firenze per la famiglie con redditi bassi. Una truffa che negli ani ha visto decine di famiglie strozzate da affitti in realtà a prezzo di mercato (600€ per un bifocale), mentre una pioggia di soldi pubblici e dell’inquilinato entravano nelle tasche della stessa Fidia spa. Contro questa situazione il Comitato degli inquilini di via Castelnuovo Tedesco sta portando avanti u autoriduzione dell’affitto e una vertenza auto-organizzata per richiede:

– il blocco degli sfratti per gli inquilini morosi
– un nuovo contratto di affitto a canone sociale, equiparandolo ai canoni ERP
– l’assegnazione alle famiglie in emergenza abitativa degli alloggi vuoti, a partire dai 12 alloggi per cui il Comune continua a pagare inutilmente l’affitto alla Fidia spa.

Una battaglia che da oggi vedrà inquilini e occupanti uniti, e che il 16 dicembre vedrà un passaggio importante nei picchetti anti-sfratto che dovranno impedire ad ufficiale giudiziario e polizia di buttare in mezzo alla strada ben sei famiglie.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.