Menu

Il mercato libero secondo Obama: Usa uber alles

La legge, specie internazionale, non è uguale per tutti. Lo ha deciso ancora una volta un presidente degli Stati Uniti, e  non importa che in questo caso sia un nero e “democratico”. La regola resta sempre “America first” e ci dispiace per gli altri…

In questo caso, però, si parla addirittura di libera concorrenza tra aziende, un campo dove “la libertà” dovrebbe essere la regola e una sentenza – Apple era stata accusata e condannata per aver copiato prodotti e brevetti della coreana Samsung – andrebbe fatta rispettare senza alcuna discussione. Invece…

Ecco come IlSole24Ore, organo di Confindustria e tutore ideologico del libero mercato riporta – un po’ perplesso – i dettagli del caso.

*****

Obama rovescia una vittoria legale di Samsung a favore di Apple


Apple può continuare a vendere il suo iPhone 4 e il suo iPad 2 3G negli Stati Uniti. L’Amministrazione Obama ha rovesciato ieri una vittoria legale di Samsung e ha sospeso il divieto di importazione imposto ad Apple nel mese di giugno dalla US International Trade Commission (ITC) alla fine di una disputa con il concorrente asiatico per violazioni di brevetti.

È dal 1987, dall’epoca del presidente Ronald Reagan, che l’Amministrazione presidenziale degli Stati Uniti non rovescia un divieto ordinato dalla US International Trade Commission.

Apple aveva ricevuto l’ordine di interrompere l’importazione di iPhone 4 e iPad 2 3G fabbricati in Cina e progettati per AT&T, T-Mobile e due operatori regionali del Texas e dell’Alaska.

Michael Froman, incaricato dal presidente Barack Obama di valutare il divieto imposto dell’ITC, ha spiegato ieri di «non avere approvato una decisione» che vietava l’importazione di alcuni vecchi modelli di iPhone e iPad 3G per violazione del brevetto 7,706,348 di Samsung, uno standard ritenuto essenziale per le tecnologie wireless Umts.

Insomma, l’Amministrazione Obama, preoccupata dall’utilizzo anti-concorrenziale dei brevetti, e dall’attività di cacciatori di patenti, ha deciso di riaprire la commercializzazione dei prodotti Apple negli Stati Uniti. Per la casa di Cupertino, che applaude alla scelta dell’Amministrazione, «Samsung ha avuto torto nell’abusare del suo sistema di brevetti».

Per Froman, «l’Amministrazione è intenzionata a promuovere l’innovazione e il progresso economico, provvedendo a garantire un’effettiva protezione dei diritti di proprietà intellettuale». Chi abuserà di brevetti per ostacolare concorrenti potrà vedere annullate le decisioni dell’ITC ma la tutela dei diritti intellettuali non è in discussione.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.