Menu

L’esito delle elezioni di novembre negli Usa potrebbe ridurre il sostegno all’Ucraina

Una vittoria repubblicana alle imminenti elezioni di medio termine negli Stati Uniti potrebbe smorzare il sostegno di Washington all’Ucraina, ha affermato il senatore Chris Murphy in una intervista al Washington Post.

Se i repubblicani controllano la Camera dei rappresentanti o il Senato, penso che ci sia una possibilità che interrompano qualsiasi supporto aggiuntivo“, ha detto l’esponente politico democratico del Connecticut.

Murphy ha spiegato che nell’élite americana ci sono oppositori alle forniture di assistenza militare a Kiev, sebbene l’attuale governo sostenga l’Ucraina.

Nell’intervista si rileva che è più probabile che i repubblicani sostengano l’idea della Casa Bianca di aggiungere 12 miliardi di dollari alla risoluzione di finanziamento del governo entro settembre. Tuttavia, se i repubblicani vincono le elezioni alla camera bassa del Congresso, e ancor di più al Senato, tutto può cambiare.

Penso che ci sia un rischio reale che con la risoluzione in corso sia l’ultima volta che finanziamo l’Ucraina“, ha ammesso Murphy.

Il senatore ha aggiunto che un tale sviluppo dell’evento sarebbe un disastro per Kiev e colpirebbe la capacità delle forze armate ucraine di combattere.

Washington e gli alleati della NATO continuano a pompare armi all’Ucraina. Mosca ha ripetutamente affermato che la fornitura di armi occidentali non fa che prolungare il conflitto e il loro trasporto sul fronte ucraino le rende un obiettivo legittimo.

Occorre però rammentare che è stato lo stesso Congresso ad aumentare l’importo degli aiuti militari all’Ucraina a quasi 40 miliardi di dollari dai 33 miliardi originariamente richiesti da Biden. 

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.