Menu

Milano. Sabato presidio solidale con i lavoratori Ikea a Carugate

Dopo le sospensioni i picchetti le cariche della polizia davanti ai cancelli, il sistema di potere consolidato che ha un elemento di forza nel nuovo ministro del lavoro Poletti,  il blocco sociale economico e politico composto dalle sistema cooperativistico, padroni e padroncini vari, sindacati confederali e istituzioni locali del PD, hanno dichiarato lo scontro frontale nei confronti  dei lavoratori delle cooperative in appalto all’ Ikea di Piacenza.
Fino ad ora si contano 11 licenziamenti dei delegati SiCobas per avere partecipato agli scioperi per il miglioramento delle condizioni all’interno del polo logistico dell’Ikea di Piacenza.
L’obiettivo è fin troppo chiaro, attraverso il licenziamento dei suoi delegati più esposti vogliono eliminare il sindacato che ha organizzato le lotte, imporre la compatibilità economica e politica con gli interessi di classe dei padroni, il silenzio, il ricatto e la repressione.
L’esperienza delle lotte degli ultimi anni, ci ha insegnato che quando i lavoratori alzano la testa, lo scontro si sposta sempre dal terreno della vertenzialità sindacale ad un piano diverso, quello del comando, quello del potere che i lavoratori non vogliono più subire.
Ancora una volta chiediamo a tutti e tutte di mostrare in maniera militante la solidarietà di classe a fianco dei  lavoratori Ikea in lotta  partecipando al PRESIDIO davanti all’Ikea di Carugate
SABATO 24 MAGGIO ORE 16,00
 
all’interno delle giornate di mobilitazione nazionale del 24 e 25 maggio a fianco dei lavoratori Ikea licenziati.
 
Coordinamento di sostegno alle lotte dei lavoratori delle cooperative

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.