Menu

Come ti ammazza il lavoro notturno. A Foligno

E’ il risultato della “flessibilità”, della disponibilità totale della forza lavoro a qualsiasi orario, turnazione, ritmo. La gente ne esce schiantata, mentre va o torna dal lavoro come quando sta sul posto e ci rimette la pelle o la salute.

Un operaio di 60 anni, Bonaventura De Luise, è morto questa mattina poco prima delle 7 in un incidente stradale a Belfiore di Foligno. Aveva da poco terminato il turno di lavoro e stava rientrando a casa, in auto, insieme ad un collega. A pochi chilometri dalla meta, forse per un colpo di sonno oppure per un malore, è finito con l’utilitaria a bordo della quale viaggiava contro il muro di una casa.
Originario di Gricignano di Aversa, l’operaio impegnato nei cantieri stradali, rientrava a casa dopo aver staccato da lavoro. I traumi subiti nell’impatto non hanno lasciato alcuno scampo al 60enne. Il collega, che non corre pericolo di vita, è stato trasferito a scopo precauzionale in ospedale.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.