Menu

Salgono i prezzi della “spesa base”

In aprile è arrivata l’inflazione a 2,8% su base annuale, secondo Eurostat, con un ulteriore 0,1% rispetto alla rilevazione di marzo (2,7%). Nell’aprile di un anno fa l’inflazione annuale era dell’1,6%. Per l’istituto europeo di statistica, l’inflazione su base annua in Italia ad aprile è arrivata al 2,9%, mentre nell’intera Ue la media è del 3,2%.

Il tasso annuo è il più alto da novembre 2008, quando l’inflazione si attestò al 2,7%; quello congiunturale è maggiore da luglio 2008. La crescita tendenziale prosegue, così, dal dicembre 2010. L’accelerazione di aprile risente in primo luogo delle tensioni sui prezzi dei servizi relativi ai trasporti. Pesa anche la dinamica dei beni energetici regolamentati (adeguamento delle tariffe di luce e gas).

Ad aprile il prezzo della benzina ha momentaneamente rallentato il passo, mantenendosi però su livelli molto elevati: la verde è aumentata dell’11,0% (+12,7% a marzo) su base annua e del 1,3% su base mensile. Il prezzo del gasolio per i mezzi di trasporto, nello stesso periodo, è invece salito del 18,9% (+18,5% a marzo) in termini tendenziali e del 2,6% sul piano congiunturale. Riguardo al gpl, l’indice ha registrato un rialzo annuo del 20,0% (+20,8% a marzo) restando invariato su base mensile. Il prezzo del gasolio per riscaldamento ha segnato un rialzo tendenziale del 17,8% (+19,1% a marzo) e dell’1,8 sul piano congiunturale.

Anche ad aprile il carrello della spesa ha registrato un aumento di prezzi superiore alla media. Per il raggruppamento dei prodotti acquistati con maggiore frequenza dai consumatori (dal cibo ai carburanti) la crescita è stata del 3,3% su base annua, contro un tasso di inflazione al 2,6%. Così l’indice dei prezzi della lista dei beni che rientrano nella spesa quotidiana ha segnato un’accelerazione a confronto di marzo (quando era stato pari al +3,2%). Inutile ricordare che questo genere di beni di “prima necessità” costituiscono buona parte della spesa per consumi delle famiglie a reddito più basso.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.