Menu

Sicilia. Il M5S rompe con Crocetta. “Il si al Muos non è accettabile”

E’ stato durissimo l’attacco del capogruppo del Movimento 5 Stelle nell’Assemblea regionale Siciliana contro il governatore Rosario Crocetta. Il portavoce dei grillini, Giancarlo Cancelleri, ha preso spunto dal voltafaccia del governatore sul Muos di Niscemi ed ha accusato Crocetta di aver parlato a sproposito di infiltrazioni mafiose tra i comitati che si oppongono al sistema satellitare delle forze armate statunitensi. Cancellieri ha rinfacciato al presidente della Regione Sicilia di non aver mantenuto le sue promesse. “Mi aspettavo dei chiarimenti dopo le dichiarazioni di infiltrazioni mafiose nei movimenti No Muos” ha detto il capogruppo del M5S “Si rende conto della gravità della sua affermazione? E degli attacchi alla stampa e delle sue richieste a decidere da che parte devono stare. Come se ci fossero solo due opzioni in questo mondo. Il suo é un gioco pericoloso”. Sulla vicenda del Muos di Niscemi Cancellieri ha incalzato il governatore siciliano: “Le avevamo chiesto di tornare in Aula per conoscere il perché della revoca della revoca. Forse aveva paura di essere condannato per abuso d’ufficio? I Siciliani le sarebbero stati grati perché abbiamo il dovere di combattere una legge ingiusta. Lei invece consiglia ai cittadini di Niscemi di fare le valigie”. Infine rivolto a Crocetta ha affermato: “Tante belle parole, tanti proclami aspettiamo la rivoluzione ma non ce n’é nemmeno l’odore. C’é solo puzzo di compromesso morale”.

 

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.