Menu

No, Mauro Moretti no!

C’è un limite all’orrore che non bisognerebbe mai varcare. Il nome di Mauro Moretti, amministratore delegato della Ferrovie dello stato, a giudizio con altri per la strage di Viareggio (32 morti) e responsabile della distruzione della rete ferroviaria italiana (progressivamente ridotta per concentrarsi solo sull’alta velocità), è sui giornali come possibile ministro delle infrastrutture.

Questa la reazione dei familiari delle vittime della strage di Viareggio.

*****

AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO – MATTEO RENZI

A TUTTI I MEDIA

Stamani, di ritorno dal cimitero, ho appreso la notizia; Renzi potrebbe volere in squadra Mauro Moretti quale ministro delle Infrastrutture e dello Sviluppo.

Noi familiari non potevamo non avere un’altra mazzata tra capo e collo ed oggi è toccato a Renzi darcela!

Eppure con Matteo Renzi ci siamo incontrati qui a Viareggio in occasione delle elezioni del nostro Sindaco e a Firenze in occasione dell’ultima manifestazione nazionale di “Libera”; in entrambe le occasioni mi ha personalmente espresso la Sua vicinanza al nostro dolore incoraggiandoci ad andare avanti e non mollare…..

Eppure, dalla tv e dai giornali vedo che è la solita persona, l’ex Sindaco di Firenze…

Non lo faccia, smentisca subito questa aberrante ipotesi, l’ipotesi che un IMPUTATO per la morte di 32 persone bruciate vive nella sicurezza delle loro case (non dimenticando le altre imputazioni e 47 operai morti sui binari per mancanza di sicurezza dal 2007 ad oggi) vada a ricoprire il Ministero delle Infrastrutture!!!

Ma come si fa a pensare una cosa del genere? E’ uno scherzo di Carnevale?

No, è un incubo, perchè come cambia il Premier viene sempre fuori questa cosa…..come mai? Perchè?

Caro Matteo Renzi, non si azzardi neanche a pensare di fare questa cosa, è così offensivo per noi ma soprattutto per i nostri figli morti che è impensabile.

E che non ci vengano a dire che è solo frutto di un giornalismo in cerca della grande notizia: non ci interessa, nessuno deve neanche osare pensare Moretti Ministro!

Voi del PD ad agosto avete “scelto” di mantenerlo ancora AD di Ferrovie, quelle ferrovie che preferiscono pagare tanti soldi ai familiari dei morti anziché fare sicurezza sui binari;

voi del PD avete “scelto” di non stare al nostro fianco e di prendervi i soldi nel processo appena iniziato, logica e lineare conseguenza a quanto detto prima!

Ma il Pd è fatto di UOMINI e per fortuna qui a Viareggio, ed in primis il Presidente della nostra provincia (Lucca, se non lo sapesse) e la senatrice Granaiola sono due persone speciali, e Lei?

A questo punto non lo so, tocca a Lei dirmelo.

In attesa di un Suo riscontro, Le chiedo comunque un colloquio con noi, colloquio che Letta non ci ha mai concesso….che strano questo PD!

La presidente

Daniela Rombi

 

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.