Menu

Si traveste da nazista contro le ‘sentinelle’, fermato dalla Digos

Sembra incredibile, ma in un paese in cui tutto va alla rovescia può accadere anche questo. La notizia è che ieri un ragazzo di Bergamo, per dimostrare la sua contrarietà alla manifestazione annunciata anche nella sua città dagli integralisti cattolici e fascistoidi delle cosiddette ‘sentinelle in piedi’, si è vestito da ‘nazista’, indossando una divisa che richiama quella degli estremisti di destra tuttora in voga in numerosi paesi del mondo e che fu utilizzata anche nel film Blues Brothers di John Landis per stigmatizzare i ‘nazisti dell’Illinois’. 
Sul braccio, al posto della svastica, una fascia con le due X simbolo della dittatura di Hynkel, la versione parodistica di Adolf Hitler utilizzata nel film Il Grande Dittatore di Charlie Chaplin.

Indossata la divisa color cachi, l’uomo si è piazzato lungo la strada con in mano una copia del Mein Kampf, inscenando una evidente parodia degli omofobi – aiutato da un cartello che recitava “I nazisti dell’Illinois stanno con le sentinelle’ – che nel frattempo stavano manifestando in decine di città italiane solo grazie alla protezione, in molti casi anche attiva, delle forze dell’ordine, che non solo si son ben guardate dall’impedire manifestazioni provocatorie e offensive da parte dell’estrema destra variamente mascherata, ma hanno in alcuni casi rivolto le loro attenzioni – e i loro manganelli, più concretamente – contro i contestatori.

Incredibilmente, la Digos ha però identificato il trentenne di Bergamo che si era piazzato proprio accanto agli ultrà cattolici e omofobi in piazza Sant’Anna, a pochi passi da una vera “sentinella” per altro assai perplessa, e nei suoi confronti potrebbe ora scattare addirittura una delirante denuncia per ‘apologia di fascismo’.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.