Menu

Roma. Proteste al Cara. La polizia carica i rifugiati

76 visualizzazioni

Questa mattina intorno alle 6, i rifugiati e richiedenti asilo del CARA di Castelnuovo di Porto hanno bloccato la via Tiberina per protestare contro le indegne condizioni di vita e in particolare contro la cooperativa Auxilium, che ha sospeso l’erogazione del pocket money giornaliero di 2,50 euro (necessario per comprare cibo e beni di prima necessità).
Intorno alle 7.30 la polizia ha tentato di effettuare alcuni arresti. Mentre i manifestanti cercavano di impedire gli arresti, le forze dell’ordine hanno caricato, colpendo anche donne con bambini piccoli al seguito. Forzato il blocco, è iniziata la caccia all’uomo: molti migranti sono stati picchiati e poi arrestati. In questo momento, numerose camionette stazionano minacciose di fronte al CARA.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *