Menu

Minacce e danneggiamenti contro dirigente sindacale Usb

1381 visualizzazioni
Iacovone

Il settore della grande distribuzione così come quello della logistica è terreno di scontro frontale sul piano della lotta sindacale. Per delegati, dirigenti sindacali, lavoratori le minacce, i danni alla macchina, gli incendi delle sedi, i pestaggi, non sono scenari rimovibili. Gli ultimi episodi riguardano Francesco Iacovone, coordinatore dell'Usb nel turbolento settore della Grande Distribuzione, animatore di conflitti e vertenze sindacali durissime e spesso vittoriose, di cui spesso abbiamo ospitati articoli sul nostro giornale. A Francesco Iacovone va la solidarietà della redazione di Contropiano.

Qui di seguito il comunicato dell'Usb emesso dopo gli ultimi episodi di intimidazione:

Francesco Iacovone, componente dell'esecutivo nazionale di USB Lavoro Privato, negli ultimi giorni è stato vittima di atti vandalici e ha ricevuto minacce anonime.
Francesco si batte da anni a fianco dei lavoratori e in particolare dei dipendenti del commercio e della Grande Distribuzione Organizzata e ha animato le lunghe lotte contro lo sfruttamento nei grandi centri commerciali con ottimi risultati e grande riconoscimento. Chi oggi lo minaccia vorrebbe fermare un movimento di mobilitazione che sta prendendo sempre più piede in uno dei più grandi e problematici settori produttivi del nostro Paese dove più forte si sente il bisogno della presenza di un sindacato vero e conflittuale.
Francesco ha già mostrato la sua tempra in tante battaglie e non si farà certo intimidire da questi atti tanto vili quanto inutili, ma USB intende comunque manifestare pubblicamente tutta la sua solidarietà e il suo appoggio al proprio dirigente sindacale e incoraggiarlo a proseguire la lotta contro lo sfruttamento delle lavoratrici e dei lavoratori.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *