Menu

Torino. Follia poliziesca in piazza Santa Giulia

31411 visualizzazioni

Incredibile ma non nuova provocazione della polizia torinese, che si è presentata in assetto antisommossa (5 camionette e varie volanti), con la scusa del provvedimento anti-alcool; ma in stretta continuità con le intimidazioni e le azioni violente delle ultime due settimane

Aggiornamenti da piazza Santa Giulia:
La polizia devasta i locali caricando le persone presenti! Resta schierata in assetto antisommossa fra i dehors distrutti.

Almeno due persone sono state fermate e una decina sono ferite.

Queste le prime note di cronaca dalla redazione di Torino.

Sono arrivati verso le 20.45 in forze e in tenuta antisommossa, circondando la piazza con blindati e volanti, mentre tutti erano tranquillamente seduti ai tavolini, nessuno per terra. Nessun controllo, solo due ore di provocazioni (con tanto di  poliziotti che a gruppi facevano la passerella tra un lato e l’altro). Nessuna spiegazione sulla loro presenza.

Poi se ne vanno tutti, lasciando 4 persone (Digos e agenti in borghese) ad attraversare la piazza. A quel punto tutti i presenti si sono messi a chiedere  che anche loro lasciassero la piazza. Chi scrive non ha visto esattamente cos’è successo, con spintoni che poi hanno lasciato spazio a qualche pugno, a quanto pare lungamente atteso e provocato.

A quel punto sono tornati tutti i blindati dal lato opposto della piazza rispetto a quello da cui se n’erano andati poco prima. Sono scesi in massa e hanno devastato la piazza manganellando tutti e tutto (compresi i camerieri e chiunque fosse seduto ai tavoli), lanciando sedie e rovesciando tavoli.

Poi si sono fermati una buona mezz’ora in mezzo alla piazza, schierati; infine sono andati via tra i cori di tutti i presenti. Decine di feriti, quattro persone fermate e poi rilasciate durante la notte, una di queste con denuncia per resistenza.

a Torino la Polizia distrugge i bar!

FOLLIA IERI SERA A TORINO. NON CI POSSIAMO CREDERE!Negli ultimi giorni a Torino si sono intensificati i controlli "anti-alcol" e "abusivi" – in nome della "sicurezza", sulla scorta del Decreto Minniti e delle ordinanze "anti-degrado" emesse dalla sindaca Appendino. Ieri sera la polizia, accompagnata dalle squadre in tenuta antisommossa, ha fatto dei controlli in Vanchiglia, quartiere frequentato da molti giovani, che stavano lì a bere e mangiare ai tavolini. Dopo un primo parapiglia tra la DIGOS e la gente in piazza che contestava la blindatura, il controllo a tappeto in un luogo di divertimento, sono intervenute le camionette con i celerini che hanno caricato tutti i presenti… RISULTATO: feriti, danni agli esercenti, sedie per aria, gente picchiata anche dentro ai bar. Scene da Cile di Pinochet, follia che poteva finire malissimo, data la quantità di vetro per terra. MORALE: – La polizia ormai in questo paese è fuori controllo. Si sentono di poter fare qualsiasi cosa (d'altronde non hanno nemmeno i numeri sulle divise)!- Minniti e il PD sono i mandanti morali di questi atti: con la scusa della "sicurezza" vogliono semplicemente costruire città più insicure per noi, mettere tensione, ripulire i quartieri di ogni elemento a loro indesiderato. – La Appendino dei Cinque Stelle ha anche lei grosse responsabilità, sia per le ordinanze che emette, sia perché continua a complimentarsi con la polizia per queste azioni e non fa nulla… Ma perché la polizia si comporta così con dei giovani e non con i mafiosi, con quelli che rubano milioni, con quelli che distruggono i nostri territori? Quella non è sicurezza?

Pubblicato da Ex OPG Occupato – Je so' pazzo su Martedì 20 giugno 2017

 

 

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

2 Commenti


  • Daniele

    Ormai la sbirraglia si è gasata sull’onda del Decreto Minniti ed è completamente fuori controllo, servono più psichiatri per loro che altro.


  • albert cioni

    vergogna andrebbero arrestati loro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *