Menu

I fascio/bufalisti chiedono l’espulsione di Aboubakar Soumahoro

I fascisti sono quelli di sempre. Non ci si può chiedere di non odiarli, perché è umanamente impossibile. Non ci si può chiedere di non combatterli con tutti i mezzi, perché è moralmente impossibile. Se poi, oltre che di droga, diventano anche spacciatori di bufale,  la soglia di tolleranza scende sotto lo zero. Figuriamoci quando oltre ad essere odiosi, bufalari, spacciatori si confermano anche ottusi e  ignoranti ogni oltre ogni misura.

Il noto sito fascio/bufalaro Voxnews ha pubblicato un articolo nel quale chiede l’espulsione dall’Italia per Aboubakar Soumahoro, il sindacalista italo-africano dell’Usb che sta guidando le lotte dei braccianti nel Meridione contro il caporalato e lo sfruttamento nella filiera alimentare ipotecata dai grandi gruppi della distribuzione. 

Il sito riprende scandalizzato una dichiarazione di Aboubakar  durante la manifestazione sotto la Prefettura di Foggia in cui, riferendosi al ministro Savini, ha affermato: “Siamo lavoratori, non vediamo mafiosi. I mafiosi sono in giacca e cravatta in Lombardia e forse sono quelli che l’hanno eletta senatore”. Apriti cielo!! Per i fascisti/bufalisti Aboubakar avrebbe offeso il 30% degli elettori italiani (quindi non quelli che hanno votato materialmente per Salvini, ma quelli che secondo i sondaggi potrebbero votarlo, ndr).

Dunque il “negro infedele” deve essere espulso dall’Italia. Aggiungendo poi significativamente che: “Questo (Abou, ndr), se potesse, farebbe quello che i suoi simili fanno ai nostri simili in Sudafrica”, riferendosi probabilmente ai loro sodali boeri che, dopo la fine dell’apartheid, non godono più dei privilegi dovuti alla segregazione razziale della maggioranza nera del Sudafrica.

Questi fascisti non sanno che dovrebbero baciare la terra dove ha camminato Nelson Mandela se il cambio di regime è avvenuto in modo pacifico e non hanno dovuto pagare come avrebbero meritato le dovute e giuste conseguenze di decenni di oppressione razziale, omicidi, torture, stupri, incarcerazioni arbitrarie, ecc.

Ma i fascisti/bufalisti di Voxnews ignorano anche che Aboubakar è cittadino italiano, oltre che ivoriano. Invocano dunque l’espulsione di un cittadino italiano… dall’Italia. Ottenebrati dal colore della pelle, immaginano che la cittadinanza possa essere privilegio dei soli “bianchi”. Mezza nazionale italiana d’atletica, improvvisamente, smetterebbe di conquistare medaglie…

I fascisti/bufalisti non sono però al loro primo incidente. Da ottobre 2015 la polizia postale li ha messi sotto “attenzione” per il loro sistematico lavoro di diffusione di notizie false, ma soprattutto tendenziose. I siti di fascisti/bufalisti segnalati sono infatti il già citato Vox news.info, seguito da: Tutti i crimini degli immigrati.com, Identità.com, e Resistenza nazionale.com.

Tutti e quattro fanno capo allo stesso responsabile, tal Giovanni Tognoli. Anche se su internet si cela dietro un generico ‘redazione’ o pseudonimi di varia natura, come “giannitogni”. A costoro la pagina di debunking Bufale.net ha dedicato una corposa inchiesta.

Vogliamo dunque non solo esprimere la nostra solidarietà ad Aboubakar e il nostro orgoglio di esserne da anni compagni di lotta, vogliamo anche riaffermare che combattere i fascisti e i razzisti è una questione di principio, in questo caso insindacabile e non delegabile. Quindi, per essere chiari: giù le mani da Aboubakar!!

Perché a nessuno sfugge che queste, più che bufale, sono minacce.

* Foto di Patrizia Cortellessa

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

1 Commento


  • Pippo

    Tieni duro Aboubakar!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *