Menu

Anonymous: “contro le multinazionali dei cellulari”

ITA VERSION
 
La nostra attenzione si rivolge a voi, avide Multinazionali senza alcuno scrupolo.
Dietro  le vostre celeberrime immagini commerciali, costruite ad arte ed  improntate su un’Etica solo apparente, si celano le barbarie più truci.
Il  coltan, minerale che impiegate  per produrre i condensatori dei  cellulari, oltre ad essere nocivo per la salute è il frutto malato dello  stupro ambientale e della riduzione in schiavitù delle popolazioni  sottosviluppate.  Dietro il suo macabro traffico si celano la  prevaricazione dei diritti Umani e una sporca guerra imperialista figlia  della cupidigia e sprezzante della Vita in tutte le sue accezioni.
Non  possiamo rimanere indifferenti davanti ad ingordi profittatori i cui  introiti derivano dalla sofferenza di un popolo colonizzato, oppresso e  sfruttato, costretto a lavorare in condizioni disumane e retribuito con  miseri salari. 
Non possiamo rimanere impassibili dinanzi ai complici della  devastazione Ambientale.
Il vostro operato è indegno: se voi violate la Vita, noi violiamo i vostri siti.
 
Appello  ai Cittadini del Mondo: mentre sedicenti campagne pubblicitarie  millantano l’ultimo nato nella casa dei colossi tecnologici, migliaia di  bimbi vengono privati della loro infanzia; le loro mani   insanguinate  non sanno cosa sia un giocattolo, e scavano continuamente alla ricerca  di un minerale deleterio per la salute. Migliaia di padri e di madri  lavorano anche fino a 72 ore di fila senza tutela alcuna, schiavizzati,  umiliati. Il Coltan è deleterio per i diritti Umani, per l’ambiente, per  la salute. Non siate complici di questo scempio, fate sentire la vostra  voce, documentatevi, ribellatevi, combattete per restituire una dignità  a chi ne è privo per opera dei “democraticissimi” colossi del  marketing.
 
“Prendi  posizione. La neutralità favorisce sempre l’oppressore, non la vittima.  Il silenzio incoraggia sempre il torturatore, mai il torturato.” (Elie  Wiesel)
 
We are Anonymous
We are Legion
We do not Forgive
We do not Forget
Expect Us!

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.