Menu

Marò. Aeroporti indiani allertati: “ambasciatore italiano non lasci paese”

Gli aereoporti indiani sono stati messi in allerta per evitare che l’ambasciatore italiano Daniele Mancini lasci il paese. Lo riferisce una fonte del ministero dell’Interno di Nuova Delhi, il quale ha citato il contenuto di un fax in cui il governo indiano ”ha allertato le autorità dell’immigrazione sul fatto che Daniele Mancini non può lasciare il paese senza permesso”.
Un’altra fonte del ministero dell’Interno indiano ha spiegato che il governo “non ha fatto altro che dare seguito all’ordinanza della Corte suprema che impedisce all’Ambasciatore italiano di lasciare l’India”. L’Ambasciatore “dovrà informare le autorità per l’immigrazione se volesse lasciare il Paese”, ha aggiunto.
La Corte suprema indiana aveva già ordinato ieri a Mancini di non lasciare il Paese fino alla prossima udienza sul caso dei due marò italiani, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, accusati di aver ucciso due pescatori indiani nel febbraio del 2012. L’udienza è fissata per lunedì prossimo. Mancini aveva fornito alla corte una garanzia scritta sul rientro in India, entro il prossimo 22 marzo, dei due marò al termine del permesso di rientrare in Italia per votare. Lunedì scorso però il governo Monti ha fatto sapere che i due fucilieri non rientreranno più in India.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.