Menu

Desaparecidos di Iguala: scompare testimone chiave

La moglie del sindaco della città messicana di Cocula, César Miguel Penaloza, uno dei testimoni chiave del caso dei 43 studenti ‘desaparecidos’ il 26 settembre a Iguala, ha denunciato la sua scomparsa. Stando alla donna, non si avrebbe più notizia di Penaloza da domenica.
Il primo cittadino di Cocula era atteso alla Procura generale della Repubblica (Pgr) a Città del Messico ma non si è presentato né ha fatto ritorno a casa.
Secondo il coordinatore del Partito della Rivoluzione Democratica (partito di centrosinistra accusato di connivenze con i narcos nel Guerrero) alla Camera dei Deputati, Miguel Alonso Raya, il sindaco si è recato nella capitale venerdì e da allora non ci sono sue tracce.
Penaloza era stato chiamato a testimoniare perché nei fatti di settembre a Iguala – dove sei studenti sono stati uccisi prima della scomparsa dei 43, uno dei quali è stato ritrovato cadavere – sono coinvolti anche alcuni poliziotti municipali di Cocula oltre che di Iguala.
Nella sua prima comparsa di fronte agli inquirenti, a ottobre, il sindaco di Cocula aveva dichiarato di non essere in possesso di informazioni sul coinvolgimento della polizia del suo comune nell’attacco agli studenti; ciononostante, diversi deputati dello stato meridionale di Guerrero hanno chiesto il suo arresto per la sua presunta implicazione nella vicenda.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.