Menu

Migranti. Non gli rinnovano il permesso di soggiorno e si suicida

Avrebbe dovuto lasciare l’Italia entro pochi giorni, dopo che gli era stato negato il rinnovo del permesso di soggiorno, ma ieri si è tolto la vita. Un ventenne marocchino, Abdellaziz T., è stato trovato impiccato verso le 23 all’interno di un centro ricreativo di Castel del Rio, nell’Imolese (Bologna).
A scoprire il cadavere, appeso a un tubo a circa tre metri di altezza, è stato un quarantenne del luogo, entrato in una saletta del centro sociale di via della Resistenza, dove nel finesettimana si è anche tenuta una sagra. L’uomo ha avvertito i carabinieri che, dai primi accertamenti, hanno escluso il coinvolgimento di terzi nella morte del ragazzo.
Il ventenne risultava domiciliato a Imola ma da qualche tempo, di fatto, era senza fissa dimora. In passato era stato ospite della casa protetta per minori ‘Il veliero’, di Castel del Rio. Il 24 agosto il commissariato di Imola gli aveva notificato il rigetto del rinnovo del permesso di soggiorno che aveva richiesto, con l’obbligo di lasciare il territorio nazionale entro due settimane. Un rifiuto dovuto, probabilmente, ai suoi recenti guai con la giustizia, per piccoli reati di droga e contro il patrimonio.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.